La diplopia

La diplopia, che non va assimilata allo strabismo, consiste nel vedere due immagini dello stesso oggetto: quello che comunemente si chiama 'vedere doppio'. A provocarlo il più delle volte è un deficit dei muscoli dell'occhio, dovuto a traumi, che fa perdere il parallellismo agli assi oculari.

La diplopia può essere dovuta anche a malattie generali, come il diabete o la sclerosi multipla, o a seri incidenti vascolari, come ictus ed emorragie cerebrali, che danneggiano i nervi preposti al controllo dei muscoli oculari. Questo difetto può essere temporaneo e durare per un tempo più o meno breve, anche solo qualche secondo, oppure può protrarsi nel tempo, tanto da diventare cronico e infine permanente.
Anche per la diplopia, seppure a lungo trascurata in quanto pochi oculisti se ne sono occupati e se ne occupano, è stato messo a punto un intervento di tipo chirurgico che agisce direttamente sui muscoli oculari per recuperare il parallelismo della visione.

I Nostri Brand